COMUNICATO STAMPA


Invito Body, 2007

 

  

Rosaria Iazzetta       G. Mastromatteo      

 

   

Huang Yan              G.Željka Galić

 

   
Pierre-Yves Le Duc    Nina Nikolova

 

   

V. Starnone              Melita Couta

 

 

Artur Holling             Liu Yang   

BODY

Paintings, sculptures, photographs, videos, installations, performances

 

A CURA DI

Antonio Manfredi

 

INAUGURAZIONE

16 dicembre 2007 ore 18.30

 

16 dicembre 2007/25 febbraio 2008

 

Klitsa Antoniou Cipro Elif Ayiter Turchia Raffaella Busdon Italia  Melita Couta Cipro Giuseppe Di Guida Italia  Alemka DivoJe Croazia Huxiang Dong Cina Gradski_Željka Galić Croazia Sergio Gentili Italia Dario Goldaniga Italia Artur Holling Germania Rosaria Iazzetta Italia Marlen Karlen Svizzera Liz Magic Laser USA Pierre-Yves Le Duc Francia Giuseppe Mastromatteo Italia Monoscopestudio Ungheria Andrea Montagnani  Italia  Nina Nikolova Bulgaria Odelot Group Spagna Jimmy Owenns Francia Antonio Pannullo Italia Tina Ponticelli Italia Oksana Shatalova Kazakistan Vincenzo Starnone Italia Cesare Vignato Italia Tadeu Vilani Brasile Huang Yan Cina Liu Yang Cina Qing Yue Cina

 

John Brown, Juan Giordano Galles Real-time exhibition from Wales

Michele Ciardiello Italia  Action Art

Ivana D'Addona Italia    Music performance

Eliana Vamvakinos Grecia/Italia Video performance

Wanda Zyborska Galles  Real-time performance from Wales

 

La mostra “BODY” intende suggerire un'idea del corporeo che si dibatte tra il concetto di immagine artistica e quello della pura rappresentazione estetica. L’organismo umano diviene il mezzo e contemporaneamente il soggetto della comunicazione emozionale, si trasforma in foglio su cui incidere grafismi arcaici, insetti invasivi o meravigliosi paesaggi da memorie di civiltà lontane. Il corpo diviene statua, oggetto di modificazioni reali che testimoniano la volontà di vivere sul proprio organismo le sensazioni della mutazione. Occhi che si piegano alla tensione di misteriose forze interiori o volti segnati dagli anni eppure sempre identici a se stessi. Ritratti che vivono al di fuori dell’artista come specchio di spettatori inermi. Il corpo decontestualizzato assurge a ready-made dell’organico, scarto materiale dell’era digitale e contenitore della bellezza da cui spuntano piante rigogliose nate da prese di corrente di un’entità meccanica.

Il corpo sembra quindi diventare un nuovo mezzo di comunicazione, una materia da plasmare e una nuova forma di espressione della libertà individuale. Le tradizionali tematiche rappresentative e i codici comportamentali si liberano per dare spazio alla materia: dall’assoluta affermazione di se stessa alla negazione di fisicità attraverso la virtualità. La riproduzione di esperienze drammatiche vissute sul proprio corpo esorcizza il male, la ferita diventa segno di vittoria e linguaggio comunicativo con l’altro fuori dal se. Immagini sacre che mostrano un corpo mai nato, animali frutto di ripensamenti genetici o semplici organismi-oggetto a cui è negato sopravvivere. La valenza ribaltata del concetto di individuo lascia aperta la possibilità di riflessione e interpretazione sulla corporeità mettendo in crisi la cristallizzazione delle idee su tale argomento. Corpi avvolti in teli trasparenti ricordano le fanciulle velate di antica tradizione ma le attuali figure femminili sono soffocate, non protette ma bendate o coperte da un sudario. Una donna si guarda allo specchio con postura civettuola ma è ricoperta di peli portando agli estremi la riflessione sul valore estetico come nell’opera che ritrae un busto pingue il cui contorcersi produce ipnotiche luci e ombre. Una mostra ricca di opere dal forte impatto emozionale, con performances, azioni e un collegamento in real-time dal Galles. Una webcam permetterà a corpi reali di invadere virtualmente lo spazio del museo di Casoria alludendo e negando le peculiarità di un corpo: la prossimità e il contatto fisico.

 

 

 

 

CAM_Casoria Contemporary Art Museum Via Duca D’Aosta 63/A  80026 Casoria/Napoli/Italia Tel/Fax: +39 0817576167  info

martedì-giovedì-sabato 17.30/20.30 domenica 10.30/13.00 lunedì-mercoledì-venerdì 10.00/13.00 solo gruppi per appuntamento

www.casoriacontemporaryartmuseum.com    info@casoriacontemporaryartmuseum.com

Uffico stampa CAM_Laura Vingiani cam.press@hotmail.it

Ufficio Pubbliche relazioni CAM_Graziella Melania Geraci +39 3349399870 cam.pr@hotmail.it

Ufficio di Segreteria CAM_Mariateresa Pezzella +39 0817576167 cam.segreteria@hotmail.it